0

La violenza nella violenza, lo stupro nello stupro.













Quante ne abbiamo sentite in questi giorni di storie di violenza e di stupri?
Sembrerebbe quasi che nelle ultime 2-3 settimane una flotta di maschi dall'ormone impazzito si siano messi d'accordo, e abbiano deciso di far uscire contemporaneamente il bruto che è in loro.
Sembrerebbe. Già.
Ma non è così.
E' già capitato.
Già due-tre anni fa, ho fatto questo esperimento, che vi consiglio di provare.
Andate su google, scrivete "stupro" o "violentata" e cliccate su news, ordinandole per data.
Scoprirete che ci sono tantissimi casi agghiaccianti, storie orribili, che non vengono quasi mai in prima pagina solo perchè semplicemente non è il momento di divulgare notizie di stupri.
Per queste denunce non c'è tanto spazio... c'è la politica, c'è lo sport, c'è il gossip, c'è la crisi, c'è la religione, c'è altra cronaca più importante di cui s-parlare.
A cicli, ogni 5-6 mesi, la stampa nazionale decide che è il momento di parlare di stupri e violenze, di solito all'indomani di un caso che ha suscitato molto clamore e sgomento nell'opinione pubblica (vedi il caso della sfortunata coppia di Guidonia).
Allora, solo dopo una notizia bomba, finisce in prima pagina anche un "tentato stupro", anche una palpatina sull'autobus è degna di nota, magari anche un sms osceno è oggetto di discussione nei bar.
E allora vai con quei patetici servizi di Studio Aperto, con quei viscidoni di Bruno Vespa, Enrico Mentana, Emilio Fede... insomma, il teatro degli orrori si apre!
Non fraintendetemi, non voglio sminuire il fenomeno, non voglio giustificare questi comportamenti meschini dei miei simili.
Ma si sa, quando una notizia fa vendere... come si dice... si batte il ferro finchè è caldo!
Parlarne o non parlarne? Non è questo il quesito che si pone il Mortificatore.
Bisogna farlo sempre... non solo quando fa comodo a chi comanda nella sala dei bottoni.
Questo sfruttamento è uno stupro nello stupro che le vittime non si meritano assolutamente.

P.S. Con il metodo di google news, ho trovato qui una terrificante storia di stupro avvenuta in Brasile, che qui non ha suscitato clamore, soltanto perchè non era un periodo redditizio per parlarne.

Comments :

0 commenti to “La violenza nella violenza, lo stupro nello stupro.”

Posta un commento