3

Le pagelle del Mortificatore su Sanremo 2009.



Il Mortificatore ritorna su Sanremo e dice un po' la sua su quello che ha visto:


Albano, voto 4: Non è che mi aspettassi una rivoluzione, ma da quando tu e Romina vi siete lasciati non sei più credibile quando parli d'amore.

Povia, voto 2: Tanto rumore per nulla. Non me ne frega niente del testo, è solo una canzone, ma è una canzone scritta male, e il motivo rap scopiazza "Pensa", di Fabrizio Moro che a sua volta rubacchiava il Jovanotti di "Mi fido di te". Vedi come stiamo messi bene in Italia!

Francesco Renga, Voto 4: Per la voce si merita 9, ma come sono lontani i tempi dei Timoria! Sei come Albano, solo che hai 30 anni di meno!
Francè, lo so che stai crescendo, ma perchè ti butti via così a fare il verso a Bocelli? Solo qualche anno fa con i Timoria eri capace di regalarci possenti ballad rock come questa!

Patty Pravo, voto 4: Tanto rispetto, ma è la caricatura di se stessa. Sempre uguale a 30 anni fa ...anche il viso è rimasto uguale. Non è che si può vincere un Sanremo solo grazie a una lunga carriera. Dice che è stata convinta da Bonolis perchè avevano lo stesso fisioterapista... che culo! Al prossimo festival spero che Bonolis cambi fisioterapista. Non mi ha trasmesso niente... e mettiti il reggiseno che c'hai una certa età!

Marco Masini, voto 5: Paradossalmente ha una canzone più bella di quella che ha vinto qualche anno fa! Il testo è intriso di luoghi comuni, ma almeno non ci parla pure lui d'amore. Il suo miglior pezzo rimane sempre "Disperato".

Lavezzi e Alexia, voto 4: Una scialba ballad che mi ricorda qualcosa di Sting... e poco più.

Dolcenera, voto 5: Ha una canzonetta leggera leggera, che sicuramente andrà molto bene in radio. Si è struccata (bene), ma è diventata innocua (male).

Nicolai e Di Battista, voto 7: La classe non è acqua.

Pupo, Belli & N'Dour, voto 5,5: Una canzone ovvissima, ma almeno è orecchiabile.

Gemelli DiVersi, voto 4,5: Un pezzo rappato a sanremo è sempre una bella sfida, ma almeno sono stati loro.

Iva Zanicchi, voto 4: La canzone era coraggiosa, ma lei l'ha cantata come se parlasse di piadine e tortellini. Non ci credeva molto. Non mi è piaciuta, e non mi è piaciuta neanche la sua polemica con Benigni. Secondo me è stata favorita e non danneggiata.

Afterhours, voto 6,5: Testo così così, parte "a cappella" troppo lunga... hanno osato un po' più del dovuto (qual era il ritornello?) e sono stati penalizzati dalla resa audio. Un'occasione persa. Meritavano almeno la finale.

Tricarico, voto 5,5: Lui mi piace molto. Ok, sei il diverso, dolce e introverso, ma c'hai pure rotto i maroni con sta voce stonata nei live. E' sempre un festival della canzone... non ti chiedono molto gli italiani... ma almeno di essere intonato. Peccato.

Marco Carta, voto 4: Volevo essere Ramazzotti.

Sal Da Vinci, voto 3: Volevo essere Gigi d'Alessio.

Fausto Leali, voto 3: Volevo essere Fausto Leali.


Delle "nuove proposte", ho già parlato... dico solo che vincerà Arisa... quella che sembra la figlia di Woody Allen. Ha un pezzo semplice e orecchiabile... ma lo canta molto bene... sulla scia di Regina Spektor.

Bonolis, voto 6,5: Sono un suo fan dai tempi di "Bim Bum Bam", ma lui non è più quello di una volta... ha perso spontaneità. Gli sketch con Luca Laurenti sono già visti e prevedibilissimi, ma se penso a Pippo Baudo... 100 volte meglio Paolo. Ha coraggio ma le idee cominciano a scarseggiare.

Comments :

3 commenti to “Le pagelle del Mortificatore su Sanremo 2009.”
Anonimo ha detto...
on 

sei un profeta. bravo

Anonimo ha detto...
on 

voti azzeccati. non l'ho visto x niente sanremo, ma da come se ne è parlato in strada o in radio/tv/giornali mi sembrano voti giusti.

Mauri ha detto...
on 

Buongiorno al mio caro mortificatore. HHmmmm ma questo anonimo ki è?,,forse si kiama Pasquale, mah. Cmq, a parte gli skerzi, il mio amico mortificatore sà ke nn sn amante della canzone italiana e se togliamo un paio di nuove proposte ke mi sn davvero piaciute questo festival mia ha lasciato poco o nulla. Lodi lodi lodi a Bonolis, ke reputo un grande, ke ha reso almeno sotto il punto di vista dello spettacolo, un evento godibile. Sn daccordo con te mortificatore quando dice ke i teatrini con Laurenti a distanza di anni risultano monotoni ma almeno strappano qualke sorriso.

Posta un commento