0

Barack Obama il padrone del mondo (del web)




La notizia è di quelle che faranno discutere...

In caso di emergenza nazionale il presidente degli Stati Uniti potrebbe avere il potere di controllare internet, sconnettendo i computer privati dalla rete. È quanto prevede un progetto di legge non ancora discusso al Senato che però già sta allarmando le aziende che operano nel web e gruppi a difesa dei diritti civili. Nelle 55 pagine del testo redatto da Jay Rockefeller, senatore democratico della West Virginia, anticipato dal sito Cnet, si legge che l'inquilino della Casa Bianca, dopo aver dichiarato «lo stato d'emergenza nazionale sul fronte della cybersicurezza», è autorizzato a «prendere il controllo temporaneo» dei computer «non governativi».

Tutto ciò si attuerebbe, sia chiaro, soltanto in caso di "situazioni estreme".

Ma nelle situazioni estreme non c'è più bisogno di connettersi, comunicare, leggere, e informarsi?
Se nei nostri cellulari le chiamate d'emergenza sono sempre previste anche quando siamo senza credito, perchè non dovremmo poter usufruire del web quando siamo in uno stato d'emergenza?

E poi, se per esempio un Bin Laden qualunque attaccasse il Pentagono con i suoi hacker di fiducia, perchè un onesto cittadino dovrebbe essere privato di un mezzo di comunicazione?

Mmm... non è che stiamo tornando indietro al periodo di censura fascista del ventennio?
O magari alla censura comunista durante la rivoluzione russa?
Allora?


Cosa ne pensate voi blogger, lettori, o semplici nullafacenti del web?



Approfondimenti:

Clicca qui per leggere la censura fascista su Wikipedia

Clicca qui per leggere la censura comunista su Wikipedia

Comments :

0 commenti to “Barack Obama il padrone del mondo (del web)”

Posta un commento