2

X-Factor, il talent show per raccomandati?



Preambolo...

Non sono mai stato un grande fan di questo genere di programmi, i cosiddetti "talent show", perchè a mio avviso, da qui vengono fuori solo medio-discreti interpreti vocali, ma non ho visto mai nessuno in grado di scrivere una canzone... che sia una canzone decente.
Quanti siamo in Italia? 60 milioni più o meno? Penso che almeno la metà della popolazione sia in grado di cantare e un buon 15%-20% si possano definire dei vocalist dotati.
C'era proprio bisogno di X-Factor per capire che siamo un popolo di cantanti? No. A mio avviso no. A me bastava il Karaoke di Fiorello.

Ma andiamo oltre...

A cosa serve un talent show? A mettere in mostra e a scoprire un talento nascosto. Ovvio. lo dice il nome stesso!
No. In Italia non è assolutamente così.
E ti pareva.

Questi format dovrebbero scovare qualcosa di sconosciuto, un gioiello raro, o come diceva Gianni Morandi... quell'uno su mille che ce la fa... o dovrebbe farcela...

Allora accade che qualche giorno fa Il Mortificatore per caso si imbatta in un video spot-didattico pseudo documentaristico dal titolo: "I mestieri della musica, come nasce un progetto discografico", dove un gruppo emergente, i "Greenwich" spiegano come, passo dopo passo, vien fuori il loro disco e alla fine chiedono di non scaricare illegalmente musica perchè ci perdono tutti.
Sembrano puri e genuini, hanno la forza e l'energia tipica dei giovani ed a un certo punto la cantante dice...

"No, noi non siamo da reality"

Beneeee! Oh, finalmente! Il Mortificatore applaude!
Ma poi?!
Poi tra i commenti comincio a leggere ingiurie e insulti pesanti per quella candida ragazzina...
Cosa è successo?
E' successo che quella ragazzina è andata a X-Factor, e per di più ha diviso il palco dello stadio di Roma e di Milano con Ligabue!

Accidenti... un doppio tradimento, il primo perchè ha preso un'altra strada diversa da quella del video, e il secondo perchè se è stata sul palco con Ligabue non si può definire proprio una sconosciuta!
E vabbè può capitare dai... tutti ce provano!

Oggi accendo la TV e mi imbatto in X-Factor...

C'è un duo che canta, si chiamano "A & K".
Io riconosco immediatamente uno dei cantanti.
Si, ho buona memoria visiva.
Questo ragazzotto l'ho già visto... sul palco di.. SANREMO!
Possibile direte voi? Si!
Si tratta del rapper Daniele Vit, e vanta un 10° posto a Sanremo Giovani del 2002, nonchè 3 dischi e collaborazioni varie con Alex Britti, Fabri Fibra...

Non basta... Daniele Vit ha addiritura una pagina su Wikipedia, e qui si può leggere che:

Daniele Vit ha recitato al cinema nel film La famiglia di Ettore Scola e Da grande con Renato Pozzetto. Inoltre partecipa a numerose trasmissioni televisive come "Top of The Pop", "Sonic", "Super", "Striscia la notizia", "Verissimo" e "Mattino in Famiglia" . Nel 2008 e nel 2009 è uno dei coristi della trasmissione La Corrida. Tutt' ora Daniele Stà partecipando a X FACTOR.

Insomma, Daniele non è per niente uno sconosciuto!

Mentre discuto con un mio amico di queste stranezze, lui mi rivela:

"Quest'anno una certa Chiara Rigoli è stata infatti squalificata perché la madre è una dipendente della Rai. E ti segnalo anche che tra i finalisti di questa terza edizione è stato ammesso Damiano Fiorella, che l'anno scorso lavorava come attrezzista televisivo proprio per X Factor!"

Avete capito?! La cosa veramente assurda in tutto questo è che la RAI vieta ai parenti di dipendenti Rai di presentarsi ai provini (Chiara Rigoli), però ai suoi dipendenti (Damiano Fiorella), a chi è già famoso (Daniele Vit), e a chi ha riempito l'Olimpico e San Siro con Ligabue (La cantante dei Greenwich) è concesso partecipare alla trasmissione e magari pure vincere!

Piango per non ridere.


Il video "I mestieri della musica" con i Greenwich

I Greenwich e Ligabue

La pagina wikipedia di Daniele Vit

Comments :

2 commenti to “X-Factor, il talent show per raccomandati?”
Mauri ha detto...
on 

Ritorno dopo un pò di tempo nelle pagine web del mio bloggista preferito, e mi ritrovo a leggere(ahimè)l'ennesima "cazzatella" all'italiana, raccomandati e pseudo-fenomeni in cerca di vanagloria, poveracci noi!!!!

Anonimo ha detto...
on 

Purtroppo devo confermarti che non dici niente di nuovo...io lavoro con gente del settore discografico e ti assicuro che X-factor italiano non è altro che un trampolino delle case discografiche, che così facendo lanciano i loro artisti di prossima uscita risparmiando un sacco di soldi in promozione...perchè quando escono da lì i cantanti sono automaticamente famosi e automaticamente vendono dischi...è una bufala bella e buona...gli artisti in gara hanno già un disco in cantiere...e in più fanno vincere chi vogliono loro...comunque se ti interessa...
http://www.myspace.com/xfactor_italy_swindles

bufale, bufale e bufale...meglio le mozzarelle a questo punto, almeno si mangia qualcosa...

Posta un commento